Un punto di non ritorno

6 Ott

Siamo ad un punto di non ritorno? Lo strapotere della  Tv che occupa i nostri discorsi anche nei pochi attimi che la teniamo spenta, fa fare alcune riflessioni. Il successo nella vita oggi è per il ricattatore, il pusher e la escort, dice Faletti.  C’è chi  ha sempre pensato  che fosse obbligatoria la laurea, la rettitudine, la coerenza, la lealtà, (parole desuete) e oggi si rende conto d’aver avuto un comportamento out. Se ora  in Francia  pagano 1.200euro ogni due mesi alle classi che centrano l’obiettivo: essere presenti alle lezioni!, si può capire che la resa è vicina, non è più la scuola che forma i cittadini, che attrae e interessa i ragazzi! C’è la tv. Sembra che i giovani ne usufruiscano poca, che stanno tutto il giorno al computer, che comunque parla di tv e ne trasmette i programmi. E’ un circolo vizioso nella ricerca d’annullare le menti. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: