Avere le mani legate

3 Ago
Una vecchia barzelletta che gira da anni sul web è stata inviata  dal vicecapogruppo vicario del PdL al Comune di Benevento Luigi De Minico, ai colleghi consiglieri comunali e, forse per tragico errore, anche al vicecoordinatore vicario e ‘berlusconiano’ Roberto Capezzone. Il gesto ha scatenato un clima teso tra alcuni iscritti sanniti del Popolo della Libertà, che ne hanno chiesto  l’espulsione.

Testo della barzelletta: Berlusconi non trova nessuno disposto a confessarlo. Il Papa lo invita a parlare direttamente con un Gesù crocifisso. Ma Gesù interrompe Silvio: «Ringrazia i romani che duemila anni fa mi hanno messo in croce altrimenti ti avrei preso a schiaffi».
“Indignati per il comportamento di questo consigliere comunale – dicono alcuni iscritti al Pdl, vicini alla coordinatrice provinciale Nunzia De Girolamo – in applicazione all’articolo 45 dello statuto del Popolo della Libertà chiedono al Collegio dei Probiviri di espellere e/o deferire il consigliere comunale che si è reso protagonista di questo vergognoso atto di denigrazione nei confronti del presidente Berlusconi, ancora più grave perché alla fine dello scritto si chiedeva di inviarlo anche ad altri, ovvero di propagandare ingiurie e offese al presidente del Popolo della Libertà”.
 
Incredibile per un partito che ha per leader un barzellettiere di professione, ma anche a Mussolini rodevano le barzellette di Balbo e di Ciano, ma faceva finta di riderci su.
Annunci

8 Risposte to “Avere le mani legate”

  1. giovanotta agosto 3, 2010 a 10:11 am #

    buona questa!! la barzelletta ma anche tutto il contorno…coraggio, crolla crolla..ciao:)

  2. luigi7 agosto 4, 2010 a 6:46 am #

    in effetti la barzelletta fa schifo…nessuno le racconta bene come Silvio, e quindi si stessero  zitti e imparassero dal maestro…

  3. acquacotta agosto 4, 2010 a 8:24 am #

    @giovisto chi è non in linea con il partito?crolla il cerone dal viso e viene fuori il vero?@luigicome cantante intrattenitore sulle crociere andava forte,è come capo di governo che porta allo sfascio il Paese. 

  4. arabescorosso agosto 4, 2010 a 4:46 pm #

    Siamo al grottesco. La divinizzazione di berlusconi da parte dei suoi scagnozzi e lecchini porta naturalmente ad accusare di blasfemia chi osa criticarlo, o peggio riderne.Siamo all'apogeo del ridicolo.. bellissimo post!!!!

  5. acquacotta agosto 4, 2010 a 9:32 pm #

    @arabescorossonon si sa più di cosa ridere e di cosa piangereci comandano per sfinimentograzie

  6. RW2punto0 agosto 5, 2010 a 10:15 am #

    Diciamo che il culto della personalità che berlusconi pretende di imporre ai suoi uomini e poi al Paese ricorda da vicino certi vecchi regimi comunisti che lui tanto denigra… 😉Un saluto. Paolo.

  7. arabescorosso agosto 5, 2010 a 3:10 pm #

    @RW2punto0Eh, in comune hanno il fatto che sono regimi! Il bello è che i berluscones dicevano che avevano distrutto le ideologie del '900, e in realtà ne hanno creata un'altra, più insidiosa dei totalitarismi passati..

  8. kreben agosto 5, 2010 a 5:33 pm #

    sarà, ma a me pare che èiù che ai regimi stile stalin assomiglino piuttosto a quelli stile Pol Pot.  Mentre nei vecchi regimi comunisti c'era, o si cercava ci fosse, una copertura di tipo ideologico-culturale, nei regimi alla Pol Pot l'importante è la riverenza al capo.Ovvio che la differenza c'è pure, e enorme per fortuna, nel reparto vittime, ma il cursus honorum, cioè la trafila per salire in gerarchia, è costruito solo sulla fidelizzazione.Non ho esperienza nel mondo dei media, ho però una pluridecennale esperienza di consulente tecnico in aziende manifatturiere, non mi è mai sembrato che in produzione facesse premio l'esser leccaqualcosa.Negli uffici a volte, ma non è così diffuso il far carriera per meriti di "disponibilità", almeno là dove il PADRONE spende soldi suoi. Qui è diverso, perchè gli stipendi direttamente o indirettamente li pagano i cittadini tutti (almeno quelli che le tasse le pagano). Non mi pare che in Mediaset paghino chi solo ci sta.Ricordate la amica del fratellino? Finita la relazione via dall'azienda, e in azienda almeno la usavano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: