Tutti per uno

26 Ott

Diceva Bossi nel 1994: «Quando Berlusconi strilla, buon segno: vuol dire che non ha ancora messo le mani sulla cassaforte». Aveva capito tutto. Oggi invece è vietato lasciarlo strillare: appena alza un po’ la voce, ecco subito corrergli in soccorso un finto «garante» come il capo dello Stato, o un finto oppositore  a battergli la mano sulla spalla: non fare così, Silvio, ora ci pensiamo noi. E così, di ricatto in ricatto, di cedimento in cedimento, di compromesso in compromesso (sempre al ribasso), di inciucio in inciucio, muoiono la Giustizia, la Legalità e la Democrazia. Si dice sempre che «è l’ultima volta», invece è sempre la penultima. Si dice sempre «è il male minore». Ma, come diceva Paolo Sylos Labini, «il male minore non esiste: è solo una porta aperta verso il prossimo male peggiore». Si cambiano le parole per cambiare la storia e la realtà. Si parla di «riforme» per non dire impunità. Si parla di «dia­logo» per non dire racket. Si parla di «pacificazione» per non dire estorsione. Diceva  Tacito sugli orrori dell'impero romano: «Distrug­gere, trucidare, rubare: questo, con falso nome, chiamano impero. E là dove hanno fatto il deserto, l'hanno chiamato pace».  
(
Marco Travaglio – Ad personam)

Leggi approvate dal 2001  dai governi di centrodestra che hanno prodotto benefici effetti per Berlusconi e le sue società :

-1) Legge n. 367/2001. Rogatorie internazionali. Limita l'utilizzabilità delle prove acquisite attraverso una rogatoria. La nuova disciplina ha lo scopo di coprire i movimenti illeciti sui conti svizzeri effettuati da Cesare Previti e Renato Squillante, al centro del processo "Sme-Ariosto 1" (corruzione in atti giudiziari).
-2) Legge n. 383/2001 (cosiddetta "Tremonti bis"). Abolizione dell'imposta su successioni e donazioni per grandi patrimoni. (Il governo dell'Ulivo l'aveva abolita per patrimoni fino a 350 milioni di lire).
-3) Legge n.61/2001 (Riforma del diritto societario). Depenalizzazione del falso in bilancio. La nuova disciplina del falso in bilancio consente a Berlusconi di essere assolto perché "il fatto non è più previsto dalla legge come reato" nei processi "All Iberian 2" e "Sme-Ariosto2".
-4) Legge 248/2002 (cosiddetta "legge Cirami sul legittimo sospetto"). Introduce il "legittimo sospetto" sull'imparzialità del giudice, quale causa di ricusazione e trasferimento del processo ("In ogni stato e grado del processo di merito, quando gravi situazioni locali, tali da turbare lo svolgimento del processo e non altrimenti eliminabili, pregiudicano la libera determinazione delle persone che partecipano al processo ovvero la sicurezza o l'incolumità pubblica, o determinano motivi di legittimo sospetto, la Corte di cassazione, su richiesta motivata del procuratore generale presso la Corte di appello o del pubblico ministero presso il giudice che procede o dell'imputato, rimette il processo ad altro giudice"). La norma è sistematicamente invocata dagli avvocati di Berlusconi e Previti nei processi che li vedono imputati.
-5) Decreto legge n. 282/2002 (cosiddetto "decreto salva-calcio"). Introduce una norma che consente alle società sportive di diluire le svalutazioni dei giocatori sui bilanci in un arco di dieci anni, con importanti benefici economici in termini fiscali.
-6) Legge n. 289/2002 (Legge finanziaria 2003). Condono fiscale. A beneficiare del condono "tombale" anche le imprese del gruppo Mediaset.
-7) Legge n.140/2003 (cosiddetto "Lodo Schifani"). E' il primo tentativo per rendere immune Silvio Berlusconi. Introduce il divieto di sottomissione a processi delle cinque più altre cariche dello Stato (presidenti della Repubblica, della Corte Costituzionale, del Senato, della Camera, del Consiglio). La legge è dichiarata incostituzionale dalla sentenza della Consulta n. 13 del 2004.
-8) Decreto-legge n.352/2003 (cosiddetto "Decreto-salva Rete 4"). Introduce una norma ad hoc per consentire a rete 4 di continuare a trasmettere in analogico.
-9) Legge n.350/2003 (Finanziaria 2004). Legge 311/2004 (Finanziaria 2005). Nelle norme sul digitale terrestre, è introdotto un incentivo statale all'acquisto di decoder. A beneficiare in forma prevalente dell'incentivo è la società Solari. com, il principale distributore in Italia dei decoder digitali Amstrad del tipo "Mhp". La società controllata al 51 per cento da Paolo e Alessia Berlusconi.
-10) Legge 112/2004 (cosiddetta "Legge Gasparri"). Riordino del sistema radiotelevisivo e delle comunicazioni. Introduce il Sistema integrato delle comunicazioni. Scriverà il capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi: "Il sistema integrato delle comunicazioni (Sic) – assunto dalla legge in esame come base di riferimento per il calcolo dei ricavi dei singoli operatori di comunicazione – potrebbe consentire, a causa della sua dimensione, a chi ne detenga il 20% di disporre di strumenti di comunicazione in misura tale da dar luogo alla formazione di posizioni dominanti".
-11) Legge n.308/2004. Estensione del condono edilizio alle aree protette. Nella scia del condono edilizio introdotto dal decreto legge n. 269/2003, la nuova disciplina ammette le zone protette tra le aree condonabili. E quindi anche alle aree di Villa Certosa di proprietà della famiglia Berlusconi.
-12) Legge n. 251/2005 (cosiddetta "ex Cirielli"). Introduce una riduzione dei termini di prescrizione. La norma consente l'estinzione per prescrizione dei reati di corruzione in atti giudiziari e falso in bilancio nei processi "Lodo Mondadori", "Lentini", "Diritti tv Mediaset".
-13) Decreto legislativo n. 252 del 2005 (Testo unico della previdenza complementare). Nella scia della riforma della previdenza complementare, si inseriscono norme che favoriscono fiscalmente la previdenza integrativa individuale, a beneficio anche della società assicurative di proprietà della famiglia Berlusconi.
-14) Legge 46/2006 (cosiddetta "legge Pecorella"). Introduce l'inappellabilità da parte del pubblico ministero per le sole sentenze di proscioglimento. La Corte Costituzionale la dichiara parzialmente incostituzionale con la sentenza n. 26 del 2007.
-15) Legge n.124/2008 (cosiddetto "lodo Alfano"). Ripropone i contenuti del “lodo Schifani". Sospende il processo penale per le alte cariche dello Stato. La nuova disciplina è emenata poco prima delle ultime udienze del processo per corruzione dell'avvocato inglese Davis Mills (testimone corrotto), in cui Berlusconi (corruttore) è coimputato. Mills sarà condannato in primo grado e in appello a quattro anni e sei mesi di carcere. La Consulta, sentenza n. 262 del 2009, dichiara l'illegittimità costituzionale dell'art. 1 della legge per violazione degli articoli 3 e 138 della Costituzione.
-16) Decreto legge n. 185/2008. Aumentata dal 10 al 20 per cento l'IVA sulla pay tv "Sky Italia", il principale competitore privato del gruppo Mediaset.
-17) Aumento dal 10 al 20 per cento della quota di azione proprie che ogni società può acquistare e detenere in portafoglio. La disposizione è stata immediatamente utilizzata dalla Fininvest per aumentare il controllo su Mediaset.
-18) Disegno di legge sul "processo breve". Per l'imputato incensurato, il processo non può durare più di sei anni (due anni per grado e due anni per il giudizio di legittimità). Una norma transitoria applica le nuove norme anche i processi di primo grado in corso. Berlusconi ne beneficerebbe nei processi per corruzione in atti giudiziari dell'avvocato David Mills e per reati societari nella compravendita di diritti tv Mediaset.
19) Decreto-legge n. 29 del 5 marzo 2010 “salva liste”. Emesso per sanare e con effetto retroattivo una mancata/irregolare autentica di firma ovvero quella degli elettori apposta sulla lista degli aspiranti candidati intenzionati a partecipare alla imminente competizione elettorale.
20) Legge n. 73 del 22 maggio 2010 “decreto incentivi” legge ad aziendam. All'articolo 3, relativo alla "rapida definizione delle controversie tributarie pendenti da oltre 10 anni e per le quali l'Amministrazione Finanziaria è risultata soccombente nei primi due gradi di giudizio", il comma 2 bis traduce in legge la norma "ad aziendam": "Il contribuente può estinguere la controversia pagando un importo pari al 5% del suo valore” E pazienza se il presidente della Repubblica Napolitano, poco dopo, sul "decreto incentivi" invia alle Camere un messaggio per esprimere "dubbi in ordine alla sussistenza dei presupposti di straordinaria necessità ed urgenza, per alcune nuove disposizioni introdotte, con emendamento, nel corso del dibattito parlamentare". Alla Mondadori è strettamente necessario.

L’elenco può continuare, può essere integrato, (ci sono elenchi da 36 leggi ad personam), ma forse è sufficiente per dimostrare che c’è un’opposizione a disturbare il manovratore.
 

Annunci

28 Risposte to “Tutti per uno”

  1. volovivace ottobre 26, 2010 a 12:07 pm #

    azz, bell'elenco delle meraviglie.

    mo' me lo studio…

    per ora, di getto, ti posso dire che è innegabile che alcunii provvedimenti adottati finora dal governo, sulla giustizia, contengono…chiamiamole "toppe" per fuggire da "processi", chiamiamoli così anche 'ste specie di ordalie, a carico del berluskaz e dei suoi amici.

    sostanzialmente parlo della cirami, delle rogatorie e ci metto dentro pure il falso in bilancio.

    però, aggiungo pure che sono condivisibili nel merito.

    il mio rammarico, chiamiamolo così…è che tali provvedimenti, sono lontani anni luce da quelle riforme organiche e radicali di cui necessiterebbe la giustizia e tutto l'ordinamento giudiziario nel suo complesso.

    riforme che si chiamano separazione delle carriere, responsabilità civile dei magistrati, stop agli incarichi extra-giudiziari, formazione continua e controllata da organi esterni, stop alla progressione automatica delle carriere.

    p.s.. travaglio, ah, ah, ah…

  2. cimarrosto ottobre 26, 2010 a 8:19 pm #

    A PARTE L'ODIO A PELLE CHE NUTRO PER QUEL SENZA PALLE E SENZA SPINA DORSALE MEZZO UOMO DI TRAVAGLIO CONCORDO CON VOLOVIVACE CHE LA GIUSTIZIA ANDREBBE RIFORMATA RADICALMENTE…..

    MA COME FA NOTARE BELPIETRO TUTTI I GOVERNI CHE DAL 50 AD OGGI, HANNO PROVATO A RIFARE RIFORME DELLA GIUSTIZIA HANNO SEMPRE TROVATO OPPOSIZIONE DALLE TOGHE E I LORO SINDACATI… QUESTO DOVREBBE FAR PENSARE

  3. camosciobianco ottobre 27, 2010 a 6:19 am #

    …Cima: non contestare Travaglio, contesta i fatti o le informazioni che pubblica.

    O.

  4. luigi7 ottobre 27, 2010 a 6:44 am #

    se il verbo è Travaglio….e comunque onestamente pensavo fossero molte di più…

  5. laila81 ottobre 27, 2010 a 6:44 am #

    io mi chiedo solo una cosa: finirà mai tutto questo? vedremo mai una classe politica che si occupa del bene dei cittadini?

    Ieri l'ong Transparency International, ha pubblicato la classifica in tema corruzione che raggruppa ben 178 Paesi. Beh sai a che posto si trova l'Italia? Ha perso quattro posizioni in anno… dal 63 esimo al 67 esimo.
    C'è meno corruzione in Ruanda e Samoa che ci sono davanti…..
    Ripeto Ruanda e Samoa…
    Non è desolante e schifoso per un cittadino italiano onesto tutto questo?

    Non è forse colpa della classe politica?
    Non è forse che il rpimo corrotto e corruttore italiano è il Premier?

    Che schifo…………..

  6. acquacotta ottobre 27, 2010 a 8:04 am #

    @volovivace & @cimarrosto
    ringrazio questi governi di destra di non aver messo mano alla riforma della giustizia, perchè come disse Di Pietro sarebbe come affidare il prontosoccorso a dracula
    mi riconosco nelle righe che ho preso dal libro di Travaglio 'ad personam' e non ci trovo nulla di comico

    @camosciobianco
    concordo, ognuno ha la propria opinione su Travaglio, ma occorre smontare le sue accuse se si è capaci..

    @luigi7
    non ho avuto voglia di copiaincollare l'elenco da 36 leggi ad personam,
    a me questo già basta

    @laila81
    anch'io penso che non ci meritiamo un primo ministro così corrotto e infatti ieri lo sentiamo dire che non può fare a meno del lodo alfano retroattivo a vita.. certo, sa lui quello che ha combinato…

  7. sherazade2005 ottobre 27, 2010 a 3:45 pm #

    NOn mi piace Travaglio con quell'aria da sputasentenze falsamente modulate anche se aggiunge ben poco a quel che dai palchi dice il Grillo e che con più serietà dice la sinistra purtroppo così 'travagliata'.

    Ma soprattutto non condivido :
    "un finto «garante» come il capo dello Stato, " perchè dal suo comportamento si puo' dire che, nelle attuali disatrose condizioni politiche  di continui imbrogli e pressioni cui è sottoposto dalla maggioranza di governo, svolge il suo compito di "garante dello Stato" con grande serietà, attenzione ed equilibrio. E' l'unica figura politica in Italia di cui non vergognarsi all'estero.

    shera

  8. turquoise ottobre 27, 2010 a 5:15 pm #

    L'elenco sarà incompleto ma è già ripugnante così. Mi piacciono molto questi tuoi post che permettono un veloce ma efficace ripasso di certe questioni. Sai com'è, il tempo passa, la berlusconeide persiste e la memoria non riesce a contenere tutte le poco cavalleresche imprese del cavaliere e dei suoi troppi scudieri e famigli.

  9. scudieroJons ottobre 27, 2010 a 8:29 pm #

    E' divertente osservare come questi che non sono fascisti, sono liberisti e libertari, odiano travaglio per le verità che scrive, quando si tratta di rispondere all'elenco delle malefatte di Berlusconi, la buttano in caciara. Mai che si impegnano a dire: " E' innocente. Non ha corrotto Mills. Non ha incaricato Previti di pagare i giudici Romani. Non ha portato capitali all'estero con il trucco delle società off-shore."
    Non se la sentono di farlo.
    La faccia tosta fino a quel punto non ce l'hanno.
    C'è speranza che si salvino.
    Anzi, il giorno dopo che sparisce Berlusconi sono pronti a dire: "Chi l'ha mai conosciuto?"
    Ciao : )

  10. luigi7 ottobre 28, 2010 a 6:58 am #

    ..ma anche 36 son pochine..ma scusa, in 14 anni solo 36 leggi???
    i tuoi post mi piacciono molto, molte volte ci scherzo sopra anche per sdrammatizzare un pò…l'unica cosa che per me è peggio dell'aglio, è Travaglio…insopportabile, con la sua paresi facciale e quel ghigno…oltre le minch….e che spara, ovvio…e mi domando: han preso a pugni Capezzone (mi associo…), nessuno che prenda a sberle sto ciarlatano???

  11. acquacotta ottobre 28, 2010 a 7:20 am #

    @sherazade2005
    ho ritenuto di trascrivere tutto, ma veramente avrei voluto omettere quella parte che riguarda Napolitano, perchè non mi piace, ma Travaglio lo fa sempre, di dipingere come un vecchio manipolabile che firma tutto, il nostro presidente della repubblica, e sbaglia, perchè come dici invece è l'unico politico decente e non è lui il nostro nemico! 

    @turquoise
    siamo un popolo senza memoria, ma anche se provi a rinfrescarla un po', c'è chi non ci trova nulla di eccezionale in  'ste leggi fatte per UNO!

    @scudieroJons
    hai ragione!, chi sta dalla parte del nostro primo ministro lo difende ad oltranza senza mai entrare nel merito, accusando solo la magistratura. lo sappiamo, ogni bugia ripetuta diventa realtà! spero di esserci a vedere il disconoscimento alla SanPietro che tu ipotizzi!

  12. acquacotta ottobre 28, 2010 a 7:26 am #

    @luigi7
    anche a me piace scherzare.. e cerco di trovar spunti anche nelle cose che di solito non fan ridere.. però le sberle no! non dobbiamo arrivare alle mani per nessun motivo e non ultimo quello di trasformare in eroe l'offeso..

  13. volovivace ottobre 28, 2010 a 1:15 pm #

    Legge n. 73 del 22 maggio 2010 “decreto incentivi

    travaglio omette di dire che 'sta legge prevede pure cose buone, tipo semplificazioni per l’attività edilizia sia per le manutenzioni ordinarie sia per gli interventi straordinari; l'istituzione di un fondo per incentivi e sostegno della domanda in particolari settori, finanziato con parte delle maggiori entrate provenienti da misure di contrasto alle frodi fiscali internazionali e nazionali, nonché di potenziamento e razionalizzazione della riscossione tributaria; lo stanziamento di 60 milioni di euro per incentivare l'acquisto di edifici ad alta efficienza energetica riferito non solo ai nuovi immobili ma anche con riferimento al parco immobiliare esistente. omette pure di dire che la ue ha dato l'ok o per lo meno, ha avuto nulla da dire perché tale normativa, ha il fine di contenere la durata dei contenziosi tributari nei limiti di durata ragionevole dei processi, già previsti della convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, ratificata dall'italia con legge 4 agosto 1955, n. 848 e ribaditi da numerose “comunicazioni” di bruxelles, salatissime multe comprese…ex multis, comunicazione n. 2009/C 83/01 della Commissione, del 7 aprile 2009 ( ed altre… )

     

    Decreto-legge n. 29 del 5 marzo 2010 “salva liste”

    travaglio omette di dire che il decreto non è stato convertito in legge.

     

    Disegno di legge sul "processo breve"

    travaglio omette di dire che è un progetto di legge fermo al senato. In ogni caso, il processo breve sarebbe sacrosanto. Quanto a mills, il processo-ordalia che gli è stato fatto è stato un abominio giuridico, un processo – credo unico nella storia dei processi penali a livello mondiale – portato avanti senza che vi sia stata traccia, in dibattimento dove si forma la prova positiva, del corpo del reato, cioè i famosi soldi. Habeas corpus, si chiama. Quanto ai risvolti berlusconiani, altro abominio giuridico. per infilarcelo dentro, la procura ha addirittura posticipato la consumazione del ( presunto ) reato ovvero, esso s'è consumato non alla dazione ( presunta ) del denaro ma al momento che è stato “speso”. Cose da pazzi, che se uno studente di diritto fa un'affermazione del genere in sede d'esame, la laurea in giurisprudenza la prende: MAI. E poi, come si possono spendere soldi di cui non c'è traccia? Boh…

     

    Aumento dal 10 al 20 per cento della quota di azione proprie che ogni società può acquistare e detenere in portafoglio

    azz, qui sta il bello veramente..cioè, delle norme che sono praticamente di stampo s-o-c-i-a-l-i-s-t-a…non sono condivise da chi si batte tutti i giorni per l'uguaglianza, la giustizia sociale ed altre amenità del genere?!?. ma guarda che stai parlando di un paio di articoli che hanno previsto "strumenti di difesa del controllo azionario delle società da manovre speculative" e introdotto misure volte a prevenire "eventi di scalate ostili in una fase di mercato caratterizzato da corsi azionari molto al di sotto della media degli ultimi anni". Cristo, una vera e propria manovra socialista di salvezza nazionale! Niente male, per un perfido governo ( ex liberale ). Insomma il governo socialista, in piena crisi finanziaria planetaria, si preoccupa di difendere almeno le poche grandi imprese che sono italiane ( tra cui eni, enel fiat, telecom, intesa, unicredit ) e nessuno è contento?!? Eh, no, non si fa…

     

    Decreto legge n. 185/2008

    anche qui si ride. Qualcuno ricordi a travaglio che con il decreto in questione, sono state fatte anche: bonus per le famiglie, da un minimo di 200 a un massimo di mille euro, in favore dei nuclei di lavoratori dipendenti con figli e i pensionati con un reddito annuo fino a 22.000 euro (il tetto sale a 35.000 euro per le famiglie con portatori di handicap); riduzione di 3 punti percentuali dell'acconto Ires e Irap per i soggetti Ires; pagamento dell'Iva al momento dell'incasso e non più all'emissione della fattura; i mutui per l’acquisto della prima casa non potranno superare il 4% e, per i mutui già stipulati, lo Stato si accollerà l’eventuale parte eccedente; le tariffe vengono bloccate o ridotte per tutte le forniture abituali (fuorché l’acqua) fino al 31 dicembre 2009; obbligo di almeno una casella di posta elettronica certificata (PEC) per i professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato; a decorrere dal 1° gennaio 2009 le famiglie economicamente svantaggiate che hanno diritto all’applicazione delle tariffe agevolate per la fornitura di energia elettrica avranno anche diritto alla compensazione della spesa per la fornitura di gas naturale; blocco dei pedaggi autostradali e le tariffe ferroviarie sulle tratte regionali…per esempio…ma ai travaglisti interessa più che dal 1° gennaio 2009, l'Iva sia passata dal 10 al 20% per i canoni di abbonamento alle pay-tv digitali sia via cavo che satellitari. E nessuno – nemmeno travaglio – li ha resi edotti che LO HA VOLUTO LA UE. Inoltre, il 20% era l'aliquota già applicata alle carte prepagate della pay per view. È stata sancita anche per il satellite “normale” per ottenere quella "equiparazione" delle aliquote della Tv a pagamento ( richiesta in sede europea ).

     

    Legge n.124/2008 (cosiddetto "lodo Alfano")

    travaglio omette di dire che la Legge è stata successivamente dichiarata incostituzionale dalla Consulta non nel merito ma solo perché promossa con legge ordinaria. Si confida nella procedura costituzionale.

     

    Legge 46/2006 (cosiddetta "legge Pecorella")

    qui mi tocca piagne…perché una legge sacrosanta, è stata dichiarata incostituzionale ( solo per L’art. 1 e l’art. 10 della legge 46/06 sull’inappellabilità da parte del pubblico ministero delle sentenze di proscioglimento ) con la motivazione…udite udite…che c'erano dubbi di compatibilità del nuovo dettato con il principio di parità delle armi ai sensi dell’art. 111 Cost….come a dire…il pm ha gli stessi poteri dell'avvocato e se non può appellare ( gratis ) è menomato!!! dove, sul pianeta avatar??? e comunque, è stata affossata dalle sommosse delle toghe che non hanno voluto perdere determinati privilegi, sai, questioni di potere e di soldi…

     

    Decreto legislativo n. 252 del 2005

    travaglio omette di dire che la riforma ha lasciato liberi i lavoratori di scegliere, senza imporre alcunché. Parliamo di una riforma che ha riguardato la scelta del lavoratore sulla destinazione del TFR. Scelta autonoma che s'è dovuta porre in essere entro il 30 giugno 2007.

     

    Legge n. 251/2005 (cosiddetta "ex Cirielli")

    travaglio omette di dire che con 'sta legge, diminuiscono i termini di prescrizione dei reati ed aumentano le pene per i recidivi e per i delitti di associazione mafiosa ed usura. Che la prescrizione estinguerà il reato decorso il tempo corrispondente al massimo della pena edittale stabilita dalla legge e comunque un tempo non inferiore a sei anni se si tratta di delitto e a quattro anni se si tratta di contravvenzione, ancorché puniti con la sola pena pecuniaria. Omette che la nuova disciplina non si applicherà ai processi già pendenti in primo grado ove vi sia stata la dichiarazione di apertura del dibattimento, nonché ai processi già pendenti in grado di appello o avanti alla Corte di cassazione. Omette che la legge 5 dicembre 2005, n. 251, ha sì introdotto rilevanti modifiche che hanno complessivamente ridotto i termini di prescrizione dei reati…ma che ha pure inciso notevolmente sulla discrezionalità del giudice in ordine alla commisurazione della pena ed alla sua esecuzione. Affossata ( però poco ) dalle toghe di prima unitamente agli avvocati ( molto ) perché il processo, più pende e più rende. A loro.

     

    Legge n.308/2004

    Travaglio omette di dire che Giuseppe Spinelli, l'amministratore delegato dell'Idra immobiliare, la società proprietaria di Villa Certosa, è stato assolto dal giudice del tribunale di Olbia da ben tredici capi imputazione per abusi edilizi e violazioni ambientali. Il giudice Vincenzo Cristiano ha stabilito il non luogo a procedere nei confronti di Spinelli sia per le violazioni in materia ambientale, in quanto c'erano i nullaosta paesaggistici, sia per i lavori realizzati per i quali erano stati pagati i condoni edilizi.

     

    Legge 112/2004 (cosiddetta "Legge Gasparri")

    travaglio omette di …

  14. volovivace ottobre 28, 2010 a 1:19 pm #

    Legge 112/2004 (cosiddetta "Legge Gasparri")

    travaglio omette di dire che solo per il vecchio testo, il Presidente della Repubblica aveva chiesto alle Camere, come previsto dell'articolo 74 primo comma della Costituzione, una nuova deliberazione della legge in quanto il testo originario risultava difforme dagli orientamenti Costituzionali e avrebbe potuto portare alla formazione di posizioni dominanti. Omette di dire che l’Autorità delle Comunicazioni ha avviato l’accertamento delle posizioni dominanti, facendo proprio riferimento ai criteri della gasparri, ed ha trovato indici presuntivi di posizione dominante anche in capo alla RAI, non solo RTI e Publitalia. Omette di dire che la legge istitutiva dell’Autorità, è stata varata dal Governo dell’Ulivo che ha fortemente voluto che i commissari fossero nominati con criteri politici. Omette che è stata proprio la Gasparri a limitare al 20% le risorse che ogni operatore può conseguire. Omette di dire che un altro tema spesso agitato è il supposto aumento degli spazi televisivi che la Gasparri avrebbe introdotto. In realtà la Gasparri ha scomputato de jure le telepromozioni che già prima non venivano de facto computate. Nulla è dunque cambiato sul mercato. Ed è da dubitare che anche una riduzione dell’affollamento (con probabile aumento dei prezzi della pubblicità tv) avrebbe effetti positivi per la stampa. L’Antitrust ha concluso, il 16.11.2004, un’indagine sul mercato della raccolta pubblicitaria nel settore televisivo in cui ha evidenziato che anche modesti ma significativi e stabili aumenti di prezzo della pubblicità in televisione non determinano spostamento di fatturato in favore di altri mezzi. Omette di dire che dopo mezzo secolo di democrazia, il numero di copie di quotidiani venduto oggi è più o meno lo stesso che durante il fascismo. Difficile sostenere che dipenda dal duopolio televisivo. In ogni caso la struttura del mercato non ha limitato lo sviluppo del settore: gli investimenti pubblicitari sono aumentati (2004 su 1991) dell’89% in Italia, contro una media UK, Francia, Germania, Italia Spagna, del 53%; la loro incidenza sul PIL è aumentata in Italia (da 0,60 a 0,62%), mentre è diminuita in Europa (dallo 0,81 allo 0,79%). Il divieto di posizione dominante è potenzialmente più severo del limite quantitativo della Maccanico. Fino al 2011 non può fare acquisizioni nella carta stampata. La riserva del 40% del digitale terrestre apre la porta a una pluralità di concorrenti anche provvisti di limitate risorse finanziarie. La possibilità di trasmettere su tutto il territorio nazionale alle reti locali in syndication sta già dando risultati (Alerion e Telelombarida/Antenna, Telenorba in borsa). Sky che si espande, Telecom che compera i diritti del calcio, prefigurano una battaglia per le piattaforme dall’esito tutt’altro che scontato. ( fonte de benedetti franco, il fratello del + noto carlo… ).

     

    Legge n.350/2003 (Finanziaria 2004)

    travaglio omette di dire che la finanziaria in questione, ha previsto: Contributo di solidarietà del 3% sulle "pensioni d'oro". Pacchetto sicurezza e finanziamento: Incremento dei fondi e ridistribuzione dell’otto per mille gestito dallo Stato. Potenziamento delle infrastrutture e nuove assunzioni. Blocco delle Addizionali IRPEF. – Trasferimenti agli enti locali: aumentati i fondi per Comuni, Province, Regioni e Comunità montane.- Fondazioni bancarie: estensione delle ipotesi di incompatibilità per le cariche svolte nell'ambito dello stesso gruppo. – Tutela del Made in Italy: Nuovi stanziamenti. Creazione di una banca dati per combattere la contraffazione. L'import-export di prodotti contraffatti viene perseguito penalmente con multa fino a 1032 euro o con la reclusione fino a un anno. – Blocco delle assunzioni per enti locali fuori dal patto di stabilità.

     

    Decreto-legge n.352/2003 (cosiddetto "Decreto-salva Rete 4")

    vedi la gasparri…

     

    Legge n.140/2003 (cosiddetto "Lodo Schifani").

    Beh, almeno ha detto dell'incostituzionalità. Ovviamente omette di dire che era tale e quale alla “maccanico”…omette di dire che alla Camera dei Deputati (630 membri), fu approvata con 302 voti a favore, 17 contrari e 13 astenuti. La gran parte dei deputati dell'Ulivo e Rifondazione Comunista non parteciparono al voto e che la mancata opposizione ed il ritiro di tutti gli emendamenti annunciati, velocizzò enormemente il dibattito…come dire, meglio la piazza!!!

     

    Legge n. 289/2002 (Legge finanziaria 2003). Condono fiscale.

    Travaglio omette di dire che tutti ma proprio tutti, ne hanno beneficiato: celentano, grillo ( 2 volte ), benigni, editori riuniti, unità…pure la cgil!!!

     

    Decreto legge n. 282/2002 (cosiddetto "decreto salva-calcio")

    travaglio omette di dire che il decreto legge n. 282/2002 contiene disposizioni in materia di: – Emersione di attività detenute all'estero – Dismissione di beni immobili dello Stato – Entrate statali in materia di giochi – Potenziamento dell'attività di controllo della finanza pubblica.

     

    Legge 248/2002 (cosiddetta "legge Cirami sul legittimo sospetto").

    Travaglio omette di dire che la ue ha dato parere favorevole…omette di dire che risulta in linea con l’articolo 111 della Costituzione ( giusto processo, fortemente voluto da sinistra… ) laddove si propone la terzietà del giudicante.

     

    Legge n.61/2001 (Riforma del diritto societario)

    Travaglio omette di dire che 'sta legge, è stata approvata dalll'ocse. Omette di dire che il falso in bilancio non è stato abolito ma riformato. Omette di dire che sono state previste autonome fattispecie incriminatrici differenziate sul presupposto della esistenza o meno di un danno patrimoniale in capo ai soci o ai creditori. Omette, inoltre, che il 29 settembre 2010, il senato italiano ha recepito la convenzione europea contro la corruzione, un atto che rafforza anche il reato di falso in bilancio. Faccio una domanda: ma perché i geni di sinistra non hanno promosso un referendum per abrogare la legge sul falso in bilancio, dlgs 61/02?!? complicità, distrazione, codardia, opportunismo…cos'è?!?

     

    Legge n. 383/2001 (cosiddetta "Tremonti bis")

    travaglio omette di dire che il primo a beneficiarne, fu romano prodi…omette pure di dire che è stata la prima legge italiana a favorire il venir fuori del “sommerso”…

     

    Legge n. 367/2001. Rogatorie internazionali.

    Travaglio omette di dire che con l'ordinanza n. 315/2002 la Corte Costituzionale ha deciso nel senso della manifesta inammissibilità la questione di legittimità costituzionale degli artt. 727, comma 5 bis, e 729 c.p.p. (come modificati dagli artt. 12 e 13 della legge n. 367/2001), nonché dell'art. 18 della legge 5 ottobre 2001, n. 367, sollevata in data 7 novembre 2001 dal tribunale di Roma, Sez. VI Penale. Ovviamente omette di dire che squillante, è stato assolto per insussistenza del fatto.

     

  15. acquacotta ottobre 28, 2010 a 2:31 pm #

    @volovivace
    se ce la faccio leggerò tutto quello che hai trovato di buono nelle leggi che in alcuni casi NON son servite solo per UNO!
    Volevo chiarire che il mio post inizia con una frase presa dal libro di travaglio 'ad personam' , segue un elenco che circola sul web sotto vari nomi dall'anno scorso, termina con due righe mie.
    che lavorone che hai fatto! e tutto per difendere l'indifendibile berlusconi?!
    un sallusti mancato….

  16. utente anonimo ottobre 28, 2010 a 2:47 pm #

    …Volo: che eufemismo scrivere "…Omette di dire che il falso in bilancio non è stato abolito ma riformato…" 

    Si scrive "riforma" ma si legge "abrogazione" …. :-))

    O.

    Camoscio not logged

  17. volovivace ottobre 28, 2010 a 3:16 pm #

    acqua.

    leggi, che fa sempre bene…

    travaglio è il principe delle omissioni!!!

    se per la salvaguardia della mia libertà, mi tocca difendere il berluscaz, lo faccio senza problemi…

    e se travaglio avesse scritto, ergo non omesso, le cose che ho aggiunto io, tu avresti avuto un quadro più chiaro della situazione, da subito…ed io, mi sarei risparmiato un poco di tempo.

    pertanto, meglio un sallusti mancato che pendere dalle mezze verità di persone come travaglio, che sulla menzogna stanno costruendo un impero editoriale.

    e molti abboccano!!!

    le tue parole in calce, ahimé…non le ho potute commentare…ma non perché non ti rispetto anzi, l'essere qui da te dimostra il contrario.

    piuttosto perché hai parlato di nulla, evocando l'opposizione.

    roba da "chi l'ha visto"..

    camoscio.

    è cambiato solo un aspetto: si deve dimostrare di aver subito un danno patrimoniale.

    ma se travaglio scrive che è stato abrogato, ok…

    contenti tu e lui ( e qualcun altro… )

  18. sherazade2005 ottobre 28, 2010 a 9:42 pm #

    Grazie della tua precisazione, cara.

    E ora scusami se vado di fretta ma dopo le affermazioni del presidente (B) :

    "IO aiuto chi ha bisogno"

    devo mettermi a stilare una serie di mie personali bisogni, mi potrei fare autorizzare ad essere una cugina di secondo grado di Putin (vado sul sicuro!).

    sheraèproprioverognigiornoportailsuomisterobuffo
     

  19. camosciobianco ottobre 29, 2010 a 7:02 am #

    …Volo: si possono scrivere testi legislativi, che nominalmente introducono solo delle modifiche, mentre nella pratica li svuotano di ogni principio attivo.

    Incoerenze: 
    E lecito criticare la ricchezza (presunta) di Travaglio, ottenuta mediante la pubblicazione di libri e di articoli, mentre risulta illecito argomentare sull'impero costituito da chi ci dovrebbe governare. Da un lato si esalta il capitalismo ultra liberale e dall'altro si critica una persona per il solo fatto che abbia costituito "un impero editoriale".
    Atteggiamento ondivago.

    Mi riprometto di leggere con calma il lavorone che hai fatto … 😉

    O.

  20. fracatz ottobre 29, 2010 a 10:18 am #

    Io tra farmi governare da un fijo de mignotta o da un cazzabbubalo, preferisco farmi governare dal fijo de mignotta, perchè lui saprebbe bene cosa fare per aumentare il nostro reddito.
    Il problema mi si presenta quando il fijo de mignotta si crede poco retribuito per la mansione e pensa solo ad incrementare il suo di reddito.
    E' come porre il più grande fiscalista sulla piazza a controllare l'evasione e poi costatare amaramente che essa aumenta: è frustrante per chi come me non crede più nei grand ideali e nei grandi uomini della provvidenza

  21. volovivace ottobre 29, 2010 a 2:00 pm #

    principio attivo?!?

    è vero, non si trova più il delta-9-tetraidrocannabinolo di una volta…

  22. camosciobianco ottobre 29, 2010 a 2:21 pm #

    …un conto è scrivere "è vietato il falso in bilancio" e tutt'altro è stabilire "è vietato il falso in bilancio, salvo le eccezioni di cui ai commi "xxx" dell'articolo "yyy". In questo secondo caso le eccezioni diventano altrettanti grimaldelli per forzare la norma "è vietato il falso in bilancio".

    O.

  23. luigi7 ottobre 30, 2010 a 12:27 pm #

    ehi!!! sto aspettando il post sull'argomento  del giorno….

  24. volovivace ottobre 30, 2010 a 4:25 pm #

    camoscio, puoi fa' tutte le equazioni che vuoi.

    rimane che il falso in bilancio, non è stato cancellato ma trasformato in reato proprio di danno, in cui il dissesto della società rappresenta l’evento dannoso conseguente alla condotta tenuta da soggetti che rivestono una particolare qualifica…amministratori, direttori generali, sindaci, liquidatori…

    insomma, la mia è una sintesi ma se ti vuoi documentare, oltre che credere, obbedire e combattere ciecamente per le parole di tttravaglio…

    pigia “qui

     

  25. RW2punto0 ottobre 30, 2010 a 9:21 pm #

    Un elenco che dà la misura di quale razza di gigantesca anomalia vizi i governi berlusconi. Un uomo che per stessa ammissione dell'amico fraterno Confalonieri è sceso in politica per evitare di scendere… in galera. Parliamo di conseguenza di qualcuno che più del governo della cosa pubblica si è occupato dell'amministrazione del patrimonio personale e della salvezza della propria fedina penale e, a tal scopo, non si è fatto scrupolo di mortificare le istituzioni ed introdurre nel paese – grazie ai suoi enormi mezzi – un sistema videocratico che ha promosso l'ignoranza e l'intolleranza nel paese.

  26. cimarrosto ottobre 31, 2010 a 11:39 am #

    peccato non trovare travaglio per strada…. face to face io e lui…..

  27. acquacotta ottobre 31, 2010 a 5:43 pm #

    @camosciobianco & @volovivace
    questo è Ghedini che parla e  spiega che hanno dovuto depenalizzare il falso in bilancio nel processo sme…
    Spero che almeno di Ghedini ci si fidi…
    http://video.google.it/videoplay?docid=-598676422134597389&q=ghedini+e+ricca&ei=kSGCSJqSJ46K2QKb-pyTAw&hl=it

    @sherazade2005
    mandargli in massa il nostro codice iban?! no meglio di no.. che invece di un bonifico, preleva.. già che l'europa ci considera con i conti a posto per il risparmio privato.. ed è una cosa che mi angoscia…

    @fracatz
    la maggioranza ha ragionato come te votandolo.. Rutelli dichiarò di avere risparmi per 10mila euro, fu considerato un pirla e perse le elezioni

    @luigi7
    a me non fa un gran ridere l'argomento del giorno e dire che un tempo anche agli uomini non faceva ridere tanto la sodomizzazione.. ma questi sono i miracoli del nostro sultano…

    @RW2punto0
    hai ragione, ma fino a quando? ecco io mi chiedo fin quando continuerà…

    @cimarrosto
    perchè vorresti essere subito aggiornato? lui è documentatissimo, con una memoria incredibile….. e dice la verità, che può far male…

  28. cimarrosto ottobre 31, 2010 a 7:58 pm #

    perchè è senzapalle e non accetta confronti…. solo monologhi come i frocetti viziati….
    Marco Travaglio e' un frocetto senza palle e vorrei solamente vederloa ffogare nella m….a

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: