Egli s'offre

11 Nov

Proprio all’indomani dello strappo di Gianfranco Fini, il Pdl rischia di perdere altri pezzi: dopo Daniele Toto, Roberto Rosso ed Enrico Musso, anche il senatore Piergiorgio Massidda sta pensando di lasciare il partito di Berlusconi per passare in Futuro e Libertà. Lui sta vivendo un autentico travaglio (”non dormo da cinque notti”, confessa) ma la posta in gioco non è solo personale: l’eventuale approdo in Fli di Massidda, ‘innamorato’ della prima ora di Berlusconi, è destinato a dare un altro colpo agli equilibri a Palazzo Madama.

Da giorni negli ambienti politici si parla di un progressivo avvicinamento del parlamentare sardo ai finiani: il plauso e la condivisione del discorso di Fini alla convention di Perugia è solo l’ultimo segnale verso uno strappo dal Pdl che sembra ineludibile. E Massidda sente tutto il peso di questa decisione. “Avrà riflessi nazionali importanti – spiega – ora il Pdl al Senato può contare su 161 voti contro 160, è di tutta evidenza il peso di un mio eventuale passaggio a Fli”.
Dopo l'incontro di ieri con Berlusconi, Massidda soffre… soffre tanto, ma ha preso altro tempo per la decisione finale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: