Buonisti

14 Apr

Il più pulito ha la rogna

Son tutti uguali

Ecco, no. Non ci ho mai voluto credere. Ho sempre pensato fosse qualunquismo, miseria intellettuale, conformismo, indifferenza, qualunquemente…

Veniamo a sapere ora e sottolineo ora, che il finanziamento pubblico ai partiti, depennato con referendum popolare, resuscitato a nuova vita col nome di rimborso elettorale, ammonta a tre volte tanto le spese effettive sostenute dal partito, tanto da costringere i cassieri a far investimenti vari, per non sprecare le risorse pubbliche…

Rimborso elettorale! Noi ingenui pensavamo che il tesoriere del partito conservasse tutte le pezze in una cartelletta e che coi gomiti della giacca consunti, presentasse il conto spese all’erario, che con ritardo (!!) rifocillasse i poveri partiti…. ma ad esempio, sembra piovano ben 503 milioni di euro per le sole elezioni politiche del 2008 a fronte di spese reali documentate per poco più di 150 milioni di euro…

Si scopre solo ora, e sottolineo solo ora, che la Tanzania si schifa dei nostri soldi pubblici e li restituisca al mittente, casualmente Lega Nord (bauscia e terùn), perché dubbia ne è la provenienza.

Scendiamo in piazza? Buttiamo uova marce contro i portoni delle sedi dei partiti? Noi no!, noi cittadini modello, mortificati nel corpo e nello spirito, impoveriti, defraudati, aspettiamo ancora un segnale dalle sedi istituzionali. Che arriva! Infatti i partiti hanno incominciato a dire che il governo doveva tenersi alla larga, che insomma ci avrebbero pensato loro con una legge di iniziativa parlamentare a rendere trasparenti i rimborsi elettorali e i bilanci dei partiti.

 Eh si che ci abbiamo creduto… sull’onda ‘scandalo’ Lega non pensavamo che il disegno di legge finisse subito impantanato nelle secche delle commissioni con davanti almeno un anno per essere approvato. Abbiamo creduto in un decreto urgente, visto che le nostre pensioni e i nostri stipendi hanno subìto tagli immediati.

Ma c’è un ‘piccolo’ dettaglio a far crescere l’amarezza: sembra che i partiti debbano ancora incassare quest’anno “soli” cento milioni di euro. E invece non è così, sono almeno il doppio. Infatti non c’è da rimborsare solo la quota annua per le elezioni politiche del 2008, ma ci sono anche le frazioni per le elezioni europee del 2009, le regionali del 2010, più altre varie consultazioni elettorali in regioni autonome.

Ogni partito incasserà senza vergogna, a detta di Dozzo sembra che la Lega li evolverà in beneficenza, ma delle nostre tasche…

Annunci

14 Risposte to “Buonisti”

  1. Paola aprile 14, 2012 a 12:08 pm #

    Forse era meglio non sapere: occhio non vede, cuore non duole. Ora però duole molto.

    • acquacotta aprile 15, 2012 a 11:52 am #

      sì, è un gran dolore sapere che neanche sull’onda emotiva dello scandalo Lega si sian tagliati almeno un terzo dei fondi destinati ai partiti

  2. Olivier Lya aprile 14, 2012 a 2:56 pm #

    …e che dire dell’ammissione fatta dal tesoriere del PD che, senza la rata di luglio, il partito non sopravviverebbe??

    A me verrebbe da urlare … “echissenefrega!, CREPATE!” …

    Senza partiti non vi è democrazia (forse) ma di sicuro con gli attuali partiti non verremo mai fuori dalla crisi.

    Camosciobianco

    • acquacotta aprile 15, 2012 a 11:55 am #

      ma perchè abbiam dovuto sapere solo ora dei tanti soldi che prendono i partiti? come funziona l’informazione?
      sono per il taglio immediato d’un terzo del fondo destinato ai partiti e della trasparenza dei loro bilanci

  3. katherine aprile 14, 2012 a 3:06 pm #

    Già…noi siamo senza lavoro, pieni di tasse, privati dei nostri sogni, ma facciamo un mucchio di beneficenza…Siamo ben strani noi Italiani! 😦

    • acquacotta aprile 15, 2012 a 11:59 am #

      in molti han creduto in Berlusconi per questo: risanamento azienda Italia! ora che ci ha portato al fallimento con la sua follia nell’incapacità completa della gestione cosa pubblica, dobbiamo vedere i suoi successori che san tagliare solo pensioni e stipendi, conservando tutti i privilegi della casta

  4. pyperita aprile 14, 2012 a 3:33 pm #

    Ma quanto potrà durare questo stato di cose? Quanto ancora tollereremo tutto questo?

    • acquacotta aprile 15, 2012 a 12:03 pm #

      nella mia zona la crisi economica è terribile, supermercati semivuoti, tanti senza lavoro, cassaintegrati in aumento, un taglio ai privilegi della casta sarebbe proprio un segnale distensivo, se non utile al risanamento..

  5. Rear Window aprile 16, 2012 a 1:04 pm #

    La situazione sancisce – se mai ve ne fosse ancora bisogno – il fallimento della Seconda Repubblica, ma anche quello dei partiti che l’hanno rappresentata. Non ci si sorprende allora se una formazione qualunquista come quella di Grillo è data in grandissima crescita: terzo partito in Italia dopo PD e PdL.

    • acquacotta aprile 16, 2012 a 4:36 pm #

      il non voto sarà il primo partito, e temo, come per l’ascesa di Berlusconi, la valanga dell’ambiguo Grillo strenuo difensore dell’evasione fiscale

  6. giovanotta aprile 16, 2012 a 2:58 pm #

    concordo con tutte le tue riflessioni, come mai solo ora? perché solo ora che siamo in tanti preoccupati e alcuni proprio conb l’acqua alla gola, vogliamo “vedere” le carte.
    Questi non hanno capito bene o fingono di non capire e io credo proprio che le prossime elezioni apriranno loro gli occhietti chiusi… (l’avanzata di Grillo è un esempio, la crescsita dell’astensione un altro), mi auguro in uno scatto di dignità e di impegno di quel che resta della sinistra (quella all’acqua di rose e quella più dura e pura).

    • acquacotta aprile 16, 2012 a 4:50 pm #

      tutta l’informazione è concentrata ad addebitare all’attuale governo la crisi economica che ci attanaglia, dovendo far apparire di nuovo presentabile la classe politica di fine impero del popolo della libertà sempre col sostegno della lega.

  7. scudieroJons aprile 22, 2012 a 8:13 am #

    Stabilito il principio che chi ruba i soldi del partito deve andare in galera, suggerirei di andare cauti sul cammino dell’abolizione del finanziamento.
    Significherà qualcosa il fatto che Berlusconi ha già annunciato che il suo futuro partito si sosterrà senza il contributo pubblico?
    Ciao : )

    • acquacotta aprile 22, 2012 a 6:37 pm #

      concordo con te, ma chiedo, come tutti, un taglio al finanziamento pubblico ai partiti che non devono avanzare soldi che non sanno poi come investire e che anche la Tanzania si schifa e li rimanda al mittente. non è possibile che i tagli vadano soltanto alle pensioni e buste paga povere e mai ai privilegi della casta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: